COME DOSARE L’OLIO DI CBD

Il cannabidiolo (CBD) è uno dei cannabinoidi presenti in natura nelle piante di Cannabis, da non confondere con la sua controparte psicoattiva dagli effetti cerebrali, il THC. Normalmente, le persone che fanno uso di prodotti a base di CBD preferiscono evitare gli effetti psicoattivi della marijuana.
AMPIAMENTE DISPONIBILE E LEGALE
Sebbene la Cannabis sia ancora illegale in quasi tutti i Paesi per il suo contenuto di THC (cannabinoide psicoattivo), il CBD può essere facilmente trovato sotto forma di estratti di canapa industriale. È disponibile in negozi specializzati ed è legale, ma soprattutto privo di THC.
Oggi, sempre più Paesi stanno legalizzando l’uso della Cannabis per scopi terapeutici e ciò ha aperto la strada al mercato dei prodotti con CBD, dove si possono trovare gli estratti più adatti alle proprie esigenze.
CBD COME INTEGRATORE
Sempre più studi stanno confermando l’efficacia del CBD nel trattamento di diversi problemi di salute. Il CBD non dev’essere però considerato un’alternativa alla medicina tradizionale ed in alcuni casi si può anche richiedere il parere di un medico prima di usarlo come integratore. Molte persone sostengono che il CBD abbia la capacità di dare sollievo a diversi disturbi, come convulsioni, spasmi muscolari, ansia, nausea, dolore cronico, infiammazioni, insonnia e molto altro ancora.
IL CBD È SICURO DA USARE
L’olio di CBD è assolutamente sicuro e il nostro organismo risponde positivamente ai suoi effetti. Al momento di confrontare i vari prodotti in commercio, si dovrebbero esigere sempre i migliori standard di qualità. Cercate solo i prodotti più naturali, come l’olio di CBD della MisterHemp, che rispetta i seguenti processi di produzione:
Materie prime prive di qualsiasi agente inquinante potenzialmente nocivo
Oli accuratamente analizzati in laboratorio
L’effetto secondario più comune quando si assumono grandi quantità di CBD potrebbe essere la sonnolenza. Quindi, se state prendendo per la prima volta una dose di CBD, evitate di mettervi al volante o di usare macchinari pesanti.
TECNICHE D’ASSUNZIONE DELL’OLIO DI CBD
Esistono diversi modi per assumere il CBD ed ottenere i suoi benefici.
OLIO
Gli effetti dell’olio di CBD vengono percepiti più rapidamente quando viene assunto per via sublinguale. Questa tecnica d’assunzione consente di ottenere gli effetti desiderati in tempi estremamente ridotti (dai 5 ai 20 minuti), in quanto il CBD viene direttamente assorbito dal flusso sanguigno del tessuto sublinguale. Gli oli di CBD hanno ottenuto così tanto successo grazie alla loro facilità d’uso, garantendo dosaggi molto precisi e costanti.
Alcune persone invece preferiscono ingerire capsule contenenti olio di CBD. Rispetto alla tecnica sublinguale, l’ingestione di capsule richiede qualche minuto in più per fare effetto, ma rimane comunque un metodo molto usato dalle persone dal palato più sensibile.
USO TOPICO
Tra i prodotti con CBD per l’uso topico troviamo gli unguenti, i balsami o le lozioni. Questi vengono direttamente applicati nelle zone interessate per dare sollievo al dolore e ridurre le infiammazioni. Sono considerati molto efficaci per trattare artriti e lesioni.
DOSAGGIO DELL’OLIO DI CBD
Il sistema cannabinoide varia da individuo a individuo e, di conseguenza, anche il dosaggio. Per cui, ci sono persone che trovano sollievo con 3mg di olio per due volte al giorno, mentre altre con dosi di 200mg quattro volte al giorno!
TROVATE LA DOSE PIÙ ADATTA ALLE VOSTRE ESIGENZE
Il modo migliore per trovare il dosaggio più adatto alle proprie esigenze è quello di iniziare con una dose piccola e progressivamente aumentarla, fino ad ottenere gli effetti desiderati. Chi non ha mai provato la Cannabis dovrebbe iniziare con un dosaggio di 5mg e verificare le risposte da parte dell’organismo. Se dopo aver assunto questo dosaggio per più volte al giorno non doveste ottenere gli effetti desiderati, allora provate ad aumentare la dose a 10mg, prendendo nota delle eventuali risposte da parte dell’organismo. Andate avanti così fino a trovare il sollievo che stavate cercando. A chi ha già una certa esperienza con la Cannabis consigliamo di iniziare con una dose più elevata, come ad esempio 25mg, e da lì in avanti regolare la quantità.
BISOGNA AVERE PAZIENZA
Alcune persone richiedono dosi molto piccole per avvertire gli effetti del CBD, altre potrebbero addirittura non avvertire nulla con dosaggi molto più elevati. L’organismo, inoltre, tende a rispondere in modo diverso anche alle diverse tecniche d’assunzione. Prendetevi pazientemente qualche giorno per trovare la tecnica e il dosaggio di CBD più adeguati alle vostre esigenze. Alcuni effetti possono essere avvertiti quasi subito, mentre altri potrebbero richiedere diversi giorni (soprattutto quando si vuole inserire l’olio di CBD in una terapia per l’epilessia).
LE DOSI VARIANO A SECONDA DEI CASI
A seconda del tipo di sollievo che si sta cercando, le dosi possono variare notevolmente. I seguenti dosaggi sono i più usati per trattare diversi disturbi:
Dolore cronico: 2,5-20mg per circa 25 giorni
Epilessia: 200-300mg per 4 mesi e mezzo
Problemi motori correlati alla malattia di Huntington: 10mg/kg per 6 settimane
Disturbi del sonno: 40-160mg
Sintomi della sclerosi multipla: 2,5-120mg per 2-15 settimane, combinandolo con THC
Glaucoma: 20-40mg (con dosaggi superiori a 40mg si potrebbe aumentare sensibilmente la pressione interna dell’occhio)
Il CBD sta guadagnando sempre più popolarità come integratore, soprattutto tra le persone interessate ad alleviare i propri problemi di salute con soluzioni alternative più efficaci. Può essere una straordinaria risorsa per chi vuole assumere solo sostanze naturali prive di effetti psicoattivi. Siate pazienti ed aspettate qualche giorno prima di valutare i risultati. In questo modo riuscirete a definire la tecnica d’assunzione e il dosaggio più adeguati alle vostre esigenze.

Clicca QUI per acquistare Olio CBD 5% all’olio di canapa

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su